La Fontana di Trevi - a cura di Graziana Morcaldi
Scritto da Santino Gattuso   
domenica 25 dicembre 2011
la_fontana_di_trevi.jpg

La Fontana di Trevi compone uno degli scenari più famosi del mondo.

Domina la piazza di Trevi, e costituisce una delle mete turistiche più visitate della città. È inoltre la fontana più grande di Roma.

Fu costruita nel 19 a.C. e voluta da Marco Vipsanio Agrippa, che decise di costruire un lungo canale per portare acqua a Roma.

L’opera fu sostituita per volere del papa Clemente XII, nel 1732, e costruita ad opera di Nicola Salvi.

I lavori durarono 30 anni e vennero conclusi sotto il papato di Clemente XIII, nel 1762.

Il 19 ottobre 2007 l'attivista italiano d'avanguardia futurista Graziano Cecchini , per protesta contro il mercato globale, ha rovesciato del colorante a base di anilina nelle sue acque, che si sono immediatamente tinte di rosso. Tuttavia, la sera stessa

 la Fontana di Trevi era già stata ripulita e riportata allo stato precedente in quanto il colorante non era tale da intaccare i marmi, come inizialmente temuto.

La fontana di Trevi è celebre per una leggenda, secondo la quale chi beve la sua acqua o getta una moneta nella vasca, si assicura il suo ritorno a Roma. Ancora oggi la fontana si riempie di monete di ogni nazione.

Le origini della tradizione sono sconosciute, ma si pensa potrebbe derivare dall'antica usanza di gettare nelle fonti sacre oboli o piccoli doni per propiziarsi la divinità locali, come per i pozzi dei desideri.

Ultimo aggiornamento ( venerd́ 06 aprile 2012 )